FRANCIA, CENTINAIO (LN): ORA ‘MURI’ ANCHE IN ITALIA

Gian-Marco-CentinaioROMA, 26 GIU - “L’Occidente è sotto attacco, è l’alba di uno scontro di civiltà: è venuto il momento di alzare muri politici contro l’arrivo di nuovi immigrati e contro la minaccia estremista. L’islam e i clandestini si confermano un’insidia e un pericolo che non ci possiamo permettere”. Così il capogruppo leghista al Senato Gianmarco Centinaio sugli attentati di Francia, Tunisia e Kuwait. “Il primo pericolo si chiama governo Renzi, che anche di fronte a una minaccia come il terrorismo islamico continua a spalancare i confini a tutti”. “Per Renzi e Gentiloni di fronte alla guerra globale dell’Isis l’Italia dovrebbe sentirsi rassicurata da una misera ridistribuzione di profughi in Europa: il segno di un governo che vive fuori dalla realtà e ignora il rischio a cui sta esponendo gli italiani”. “La leggerezza di premier e ministri nell’affrontare il rischio islamico è complice dei terroristi ed è una calamità per la sicurezza di questo Paese”.

Novembre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30